AZIENDE, ITS, SCUOLE TECNICHE: QUI SI TROVANO LE COMPETENZE DI CUI ABBIAMO BISOGNO
Share

Il collegamento tra ITS SISTEMA MECCANICA di Lanciano e aziende diventa sempre più stretto anche nella fase didattica. Cinque aziende abruzzesi, Fater e Au.Tec. di Pescara, Taumat di Atessa, Aumatech di San Salvo (Ch) e Vision device di Torrevecchia, hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa che porterà gruppi di allievi dell’ITS, dell’IIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano (Ch) e dell’IIS Mattei di Vasto, a seguire un percorso di #fablab di diversi mesi che li farà misurare con il mondo dell’Automazione e dell’Industria 4.0.

Infatti partendo da “problematiche” aziendali concrete verranno progettati e realizzati veri e propri prototipi automatizzati che porteranno gli studenti a partecipare al Premio Nazionale “Olimpiadi Automazione” di SIEMENS 2021, prestigioso concorso indetto dalla grande azienda di automazione e dal MIUR, e all’iniziativa ITS 4.0, programma innovativo promosso dal MIUR e dall’Università Ca’Foscari di Venezia.   device di Torrevecchia, hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa che porterà gruppi di allievi dell’ITS, dell’IIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano (Ch) e dell’IIS Mattei di Vasto, a seguire un percorso di #fablab di diversi mesi che li farà misurare con il mondo dell’Automazione e dell’Industria 4.0.

“Il progetto – afferma Paolo Raschiatore, Presidente della Fondazione ITS – è un bell’esempio di collaborazione tra scuola, ITS e aziende, per lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie abilitanti tipiche di Industria 4.0 con la finalità di aumentare le competenze dei giovani del territorio, oltre ad essere un’occasione di orientamento verso la specializzazione tecnica di cui il mondo produttivo ha bisogno”.

Al kick off meeting, svoltosi il 4 febbraio in parte in presenza nella sede dell’ITS a Lanciano ed in parte a distanza nel rispetto delle norme anti-covid, è stata presentata una prima idea progetto che verrà affrontata in tutti i suoi aspetti “automatizzabili” dalle squadre operative dei ragazzi seguiti da un team di docenti: proff. Antonio Del CasaleSandro PompaMatteo Fitti, delle scuole coinvolte, Prof. Fabrizio Ciancetta dell’Università de L’Aquila e Ing. Francesco Vacca dell’impresa.

Utilizzando i laboratori dell’ITS, delle scuole partecipanti e piattaforme di simulazione verranno applicate tecnologie innovative come: internet delle cose, programmazione di PLC, progettazione e stampa 3D, visione artificiale e sarà anche un grande banco di prova per testare competenze trasversali, le cosiddette soft skills, come tecniche di progettazione di design thinking, team building, problem solving, timing etc., competenze sempre più richieste dal mondo del lavoro.

Il collegamento tra ITS SISTEMA MECCANICA di Lanciano e aziende diventa sempre più stretto anche nella fase didattica. Cinque aziende abruzzesi, Fater e Au.Tec. di Pescara, Taumat di Atessa, Aumatech di San Salvo (Ch) e Vision device di Torrevecchia, hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa che porterà gruppi di allievi dell’ITS, dell’IIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano (Ch) e dell’IIS Mattei di Vasto, a seguire un percorso di #fablab di diversi mesi che li farà misurare con il mondo dell’Automazione e dell’Industria 4.0.

Infatti partendo da “problematiche” aziendali concrete verranno progettati e realizzati veri e propri prototipi automatizzati che porteranno gli studenti a partecipare al Premio Nazionale “Olimpiadi Automazione” di SIEMENS 2021, prestigioso concorso indetto dalla grande azienda di automazione e dal MIUR, e all’iniziativa ITS 4.0, programma innovativo promosso dal MIUR e dall’Università Ca’Foscari di Venezia.  

“Il progetto – afferma Paolo Raschiatore, Presidente della Fondazione ITS – è un bell’esempio di collaborazione tra scuola, ITS e aziende, per lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie abilitanti tipiche di Industria 4.0 con la finalità di aumentare le competenze dei giovani del territorio, oltre ad essere un’occasione di orientamento verso la specializzazione tecnica di cui il mondo produttivo ha bisogno”.

Al kick off meeting, svoltosi il 4 febbraio in parte in presenza nella sede dell’ITS a Lanciano ed in parte a distanza nel rispetto delle norme anti-covid, è stata presentata una prima idea progetto che verrà affrontata in tutti i suoi aspetti “automatizzabili” dalle squadre operative dei ragazzi seguiti da un team di docenti: proff. Antonio Del CasaleSandro PompaMatteo Fitti, delle scuole coinvolte, Prof. Fabrizio Ciancetta dell’Università de L’Aquila e Ing. Francesco Vacca dell’impresa.

Utilizzando i laboratori dell’ITS, delle scuole partecipanti e piattaforme di simulazione verranno applicate tecnologie innovative come: internet delle cose, programmazione di PLC, progettazione e stampa 3D, visione artificiale e sarà anche un grande banco di prova per testare competenze trasversali, le cosiddette soft skills, come tecniche di progettazione di design thinking, team building, problem solving, timing etc., competenze sempre più richieste dal mondo del lavoro.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree