L’economia dell’Abruzzo – Aggiornamento del rapporto Banca d’Italia

E’ stato pubblicato l’aggiornamento del rapporto Banca d’Italia sull’Economia in Abruzzo.

Nel corso del 2021 il quadro congiunturale in Abruzzo è nettamente migliorato, beneficiando dei progressi nella campagna di vaccinazione e dell’allentamento delle misure di contrasto alla pandemia.

Il sondaggio della Banca d’Italia condotto tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre su un campione di imprese manifatturiere abruzzesi ha mostrato una diffusa ripresa delle vendite nel complesso dei primi nove mesi dell’anno, con aspettative di un ulteriore incremento nel semestre successivo. Nel corso dell’anno sono tuttavia emerse difficoltà di approvvigionamento di input produttivi.

Nel mercato del lavoro il quadro occupazionale è migliorato, in particolare nel secondo trimestre, a seguito della ripresa dei livelli di attività; è rimasto tuttavia ampio il ricorso agli strumenti di integrazione salariale.

In particolare, per quanto attiene al comparto Automotive, in base ai dati dell’ANFIA, nel complesso dei primi nove mesi dell’anno le immatricolazioni di auto nuove sono risultate in crescita del 23,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2020 (18,1 per cento per i veicoli commerciali leggeri), sebbene si collochino ancora al di sotto dei livelli registrati nel 2019 (di circa 15 punti percentuali). Dopo il marcato recupero registrato tra marzo e giugno, le immatricolazioni di autovetture sono tornate a contrarsi nel terzo trimestre.


Di seguito, il Rapporto completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *