Share

Quasi duemila pezzi in più, cinque nuovi modelli da lanciare sul mercato nell’estate 2018, un nuovo magazzino, pannelli fotovoltaici ed illuminazione a led come investimenti per il futuro. E numeri produttivi molto positivi. E’ l’anno d’oro della Honda di Atessa, stabilimento del colosso nipponico delle due ruote che in Val di Sangro, unica fabbrica europea del marchio giapponese.

E’ quanto riporta il segretario provinciale della Fiom, Davide Labbrozzi, a poche ore dall’incontro sindacale nello stabilimento Honda di Atessa tra la direzione Honda e le segreterie Fim, Fiom, Uilm, assieme alle rsu aziendali. Obiettivo dell’incontro, analizzare l’anno produttivo in corso gettando lo sguardo sull’anno che verrà.

“Dalla discussione è emerso con chiarezza il momento positivo che il sito atessano si trova a vivere, – riporta soddisfatti Labbrozzi – condizione determinata dai volumi produttivi che da alcuni anni sono in crescendo e  dagli investimenti affrontati e da sostenere. Per l’anno fiscale che va da aprile 2017  a marzo 2018 sono state prodotte 85.300 moto, mentre per l’anno fiscale che va da aprile 2018 a marzo 2019 saranno realizzate 89.600 moto”.

 “I modelli prodotti ad Atessa – prosegue il segretario Fiom – sono in vetta alle classifiche delle moto vendute in Europa (SH 125 – SH 300 – PCX 125) e l’anno prossimo sarà anche l’anno del lancio di nuovi prodotti, infatti, saranno cinque i nuovi modelli che andranno sul mercato ad inizio estate 2018. La Fiom considera estremamente positiva la fase che lo stabilimento sta vivendo, positiva  perché offre tranquillità per la tenuta futura, positiva perché ripaga i lavoratori per i tanti sacrifici profusi in questi anni. Nelle prossime settimane sarà nostro dovere aprire una discussione per mettere in agenda un percorso di stabilizzazione dei lavoratori stagionali”.

(fonte Lanciano24.it)

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*