Share

E' in corso di pubblicazione, sul BURAT della Regione Abruzzo, la Determinazione n.183/DPG013 del 2/11/2016, avente ad oggetto: "POR FESR ABRUZZO 2014/2020 - Asse I Linea di azione 1.1.1: "Sostegno a progetti di ricerca delle imprese che prevedano l'impiego di ricercatori presso le imprese stesse" Linea di azione 1.1.4: "Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi" - Approvazione Avviso pubblico e prenotazione impegno".

Sarà possibile presentare le istanze di partecipazione tramite l'apposita procedura informatica prevista nell'Avviso, a partire del giorno successivo alla pubblicazione sul BURAT (prevista entro il giorno 08/11/2016). La scadenza prevista è 23 dicembre 2016.

Il Bando concede aiuti per progetti di ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi e al miglioramento di processi produttivi negli ambiti tecnologici individuati dalla Regione Abruzzo nella “Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente”.

AZIONI INTERESSATE

Nello specifico, l'Avviso riguarda le seguenti azioni: a) “Sostegno a progetti di ricerca delle imprese che prevedano l’impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico-scientifici) presso le imprese stesse” b) “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”, (realizzate dalle imprese in collegamento con altri soggetti dell’industria, della ricerca e dell’università, e dalle aggregazioni pubblico-private già esistenti, come i Distretti Tecnologici, i Laboratori Pubblico-Privati e i Poli di Innovazione).

La dotazione finanziaria è pari 16 Milioni di Euro così ripartita:
  • Azione 1.1.4. (“Sostegno a progetti di ricerca delle imprese che prevedano l’impiego di ricercatori presso le imprese stesse”): 12 Milioni di euro
  • Azione 1.1.1.(“Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”): 4 Milioni di euro

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di finanziamento le piccole, medie e grandi imprese aderenti ad un raggruppamento (RTI, ATI, ATS) tra Imprese o tra Imprese e Organismi di Ricerca (Università, Centri di ricerca pubblici e privati, Parchi scientifici e tecnologici o altri organismi di ricerca), già formalmente costituito alla data di presentazione della domanda. I soggetti beneficiari delle misure di aiuto sono le piccole, medie e grandi imprese e gli OR, che partecipano al raggruppamento. Il raggruppamento deve essere composto almeno da una piccola o media impresa (PMI) e da una grande impresa (GI), oltre all’eventuale partecipazione di Organismi di Ricerca. Non sono ammesse le domande presentate singolarmente da Imprese o da aggregazioni costituite solo da Grandi Imprese. Gli Organismi di Ricerca non possono assumere il ruolo di soggetto mandatario del raggruppamento.

COSTI AMMISSIBILI

I progetti devono prevedono costi ammissibili non inferiori ai 5 Milioni di euro.

I costi ammissibili sono quelli di seguito specificati:

  • Spese di personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario, nella misura in cui sono impiegati nel progetto.
  • Costi relativi a strumentazione e attrezzature, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto.
  • Costi relativi agli immobili nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto.
  • Costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto, nonché costi per il project management del progetto;
  • Spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, nonché le spese di disseminazione dei risultati, direttamente imputabili al progetto.
  MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO

L’aiuto è erogato ai singoli beneficiari appartenenti al RTI, ATI o ATS, o alla Rete di Imprese, ovvero ad aggregazioni di imprese che costituiscono il soggetto beneficiario. L’aiuto è concesso in forma di contributo a fondo perduto.

La prima quota di contributo, pari al 40% dell’importo assegnato, può essere erogata sia a titolo di anticipazione, sia a stato di avanzamento, a scelta del beneficiario.

Gli aiuti sono erogati a Stati di Avanzamento nei termini riportati nell'apposita tabella contenuta nell'avviso. Le quote di contributo sono assegnate a seguito della verifica circa l’effettività delle spese rendicontate.

Il saldo del contributo è erogato dietro presentazione di apposita richiesta e della rendicontazione finale di spesa, da produrre entro e non oltre trenta giorni dalla data di conclusione del progetto.

DOCUMENTAZIONE

Alleghiamo l'Avviso pubblico e la relativa Determinazione.

BANDO

DETERMINA

 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* http://www.innovazioneautomotive.eu/privacy-policy-e-uso-dei-cookie/

*

Accetto

*