ITS, opportunità per costruire futuro
Share

Quali opportunità, in particolare rispetto all'occupazione dei giovani, posso arrivare dall'alta formazione e, nello specifico, dagli ITS, gli Istituti superiori post diploma?

E' stato questo il tema al centro del convegno "ITS, UNA NUOVA OPPORTUNITA’ PER COSTRUIRE FUTURO"  che si è svolto a Pescara e che ha visto a confronto i 4 ITS abruzzesi:  l'ITS Nuove tecnologie per il made in Italy - Sistema Meccanica - di Lanciano, l'ITS Efficienza energetica dell'Aquila, l'ITS Nuove tecnologie per il made in Italy - Sistema Moda - di Pescara e l'ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy - Sistema Agroalimentare di Teramo.

I relatori del convegno

Come vi abbiamo raccontato diverse volte (QUI tutti i post sull'argomento), il Polo Automotive ha un 'rapporto privilegiato' con l'ITS Sistema Meccanica di Lanciano, perchè partecipa attivamente alle attività organizzate e contribuisce a creare opportunità e sbocchi professionali per gli studenti.

Belle ed interessanti, a questo proposito, sono state proprio le testimonianze che gli allievi dell’ITS Sistema Meccanica di Lanciano hanno portato nel corso del convegno, accompagnati dal presidente della Fondazione ITS Gilberto Candeloro, e dal coordinatore dei corsi Gianni Orecchioni.

L’allievo al CORSO ICT MECCATRONICA, Giuseppe Paolucci, insieme alla responsabile Risorse Umane Elisabetta Giangravè dell’azienda Tiberina Sangro di Atessa, per esempio, ha raccontato la sua esperienza di studio che lo ha visto realizzare la sua passione per la meccanica, inoltre grazie all’ITS è riuscito ad avere un contratto part-time presso la Tiberina, dove svolge il tirocinio e quindi di avere la possibilità di poter studiare e lavorare allo stesso tempo, accrescendo le sue competenze. Presenti anche alcuni diplomati all’ultimo corso ITS Supply chain management e logistica integrata 2015; tra questi Antonio Altamura, che pur essendo di Campobasso ha visto nell’ITS meccanica di Lanciano una possibilità di poter realizzare le sue ambizioni nell’ambito della meccatronica. Il suo impegno è stato premiato dall’azienda DENSO Manufacturing Italia SpA di San Salvo con un contratto a tempo indeterminato. Diverso il caso di Alessandro Corcione, che con pur con diploma di Liceo scientifico ha intrapreso con successo il corso ITS arrivando al Diploma con un contratto a tempo determinato sempre presso la Denso con mansioni nell’ufficio acquisti e logistica. I ragazzi sono stati accompagnati dall’Ing. Vincenzo Del Muto – Quality System Auditing di DENSO Manufacturing Italia, che ha parlato in duplice veste di formatore e tutor aziendale dei ragazzi in tirocinio presso la sua azienda evidenziando l’interesse verso giovani professionalità ben formate.

12111932_916810025063119_5482740720435999099_n

Al convegno a Pescara ha partecipato, tra gli altri, anche l'assessore all'Istruzione, Marinella Sclocco. "Il comunicatore americano Appleman - ha esordito l'assessore Sclocco - sosteneva che il primo ingrediente per il successo fosse quello di sognare in grande. Voi tutti lo avete fatto - ha detto rivolgendosi alla platea di dirigenti scolastici ed ai rappresentanti dell'Ufficio scoastico regionale - ed i risultati si stanno vedendo dal momento che i numeri parlano chiaro. Non a caso, infatti, alla fine del triennio di studi - ha proseguito - il 90 per cento dei ragazzi trova una collocazione lavorativa stabile. Evidentemente, - ha aggiunto - unire le politiche di istruzione, formazione e lavoro con le strategie industriali si sta rivelando un fattore vincente".
L'assessore Sclocco ha, inoltre, ricordato come "finita la fase dello start-up, quella degli ITS in Abruzzo rappresenti ormai una realtà concreta. Ma tra gli ingredienti principali degli ITS - ha sottolineato - non ci sono solo i sogni ma una puntuale lettura delle esigenze del sistema produttivo regionale. A fare la differenza, infatti, è stata l'interazione virtuosa tra pubblico e privato. Del resto, questo modello di Fondazione di partecipazione traduce concretamente il concetto di sussidiarietà circolare dove ciascuna componente impegnata svolge il proprio compito per favorire il raggiungimento dell'obiettivo che è quello di traferire ai ragazzi competenze elevate per prepararli al meglio ad affrontare il mercato del lavoro". La sfida che si presenta all'orizzonte è ora quella dei poli professionali che rappresenterà una filiera formativa ancora più ampia e che, secondo l'assessore, "metterà insieme esperienze diverse in grado di saldare ancora meglio istruzione, formazione e lavoro".
Gli ITS propongono percorsi a livello terziario non universitario che formano figure specialistiche di alto profilo di cui le aziende hanno bisogno e costituiscono il modello duale italiano: circa 1800 ore di formazione svolte con docenze che per il 50% provengono dal mondo del lavoro e che prevedono almeno il 30% di ore di tirocinio in azienda.
Istituiti nel 2009 con legge nazionale, gli Istituti tecnici superiori sono fondazioni di alta formazione post-diploma a cui possono accedere i giovani diplomati. In Abruzzo attualmente sono quattro ed operano nel campo della Meccanica, Moda, Agroalimentare ed Energia. Si prevede l’istituzione di un quinto ad Ortona nel campo della mobilità sostenibile.  A Pescara è stato tracciati un primo bilancio di questi anni di attività, che ha permesso ad alcuni Its di collocarsi come eccellenza nazionale.
12745957_823646034425285_1314850070765629905_n

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* http://www.innovazioneautomotive.eu/privacy-policy-e-uso-dei-cookie/

*

Accetto