Il Ducato (ibrido bimodale) del futuro? Eccolo
Share

Per i ragazzi dell'Itis Da Vinci-De Giorgio di Lanciano, che questa mattina hanno assistito alla presentazione 'ufficiale' del progetto "Veicoli Innovativi" per la trasformazione del Ducato Fiat, si è trattato - come più volte ribadito dal dirigente scolastico Gianni Orecchioni - di una 'data storica'. Hanno potuto vedere da vicino foto, schede e caratteristiche del Ducato del futuro: ibrido bimodale, capace di abbattere l'impatto sulle emissioni del 40%, capace di azionare l'elettrico solo in prossimità dei centri urbani (nel cosiddetto 'last mile') e di conservare le caratteristiche di un veicolo a motore 'tradizionale' nelle aree extraurbane, con un abbattimento dei costi che possa farlo diventare veicolo di riferimento di una nicchia sempre più 'ampia'.

La presentazione del progetto "Veicoli Innovativi" all'Itis di Lanciano

La presentazione del progetto "Veicoli Innovativi" all'Itis di Lanciano

Sarà per questo che stamattina, in un'aula magna dell'Itis di Lanciano piena di ragazzi, il silenzio e l'attenzione mostrata nei confronti della presentazione hanno sorpreso tutti; il dirigente scolastico Gianni Orecchioni, che ha ospitato l'iniziativa, e i relatori che hanno presentato il progetto: Antonio Di Nunzio, direttore generale di Alesa (Agenzia locale per l'Energia e lo Sviluppo Ambientale della Provincia di Chieti), insieme a Emanuele Pasquini (Energy and Environment Expert), il presidente dello Iam - Polo Innovazione Automotive, Silvio Di Lorenzo, insieme al direttore e coordinatore dei progetti Raffaele Trivilino.

Da sinistra: Raffaele Trivilino, Gianni Orecchioni, Silvio Di Lorenzo, Antonio Di Nunzio ed Emanuele Pasquini

Da sinistra: Raffaele Trivilino, Gianni Orecchioni, Silvio Di Lorenzo, Antonio Di Nunzio ed Emanuele Pasquini

I relatori, primo tra tutti Silvio Di Lorenzo, hanno ribadito l'importanza del progetto "Veicoli Innovativi" (ne abbiamo parlato anche QUI), che grazie alla presenza di Fiat in Abruzzo (attraverso lo stabilimento Sevel di Val Di Sangro, che produce proprio il Ducato) ha dato al nostro territorio l'opportunità di ideare un prototipo altamente innovativo, frutto dell'expertise locale. Un progetto finanziato dal ministero dell'Ambiente e realizzato in partnership dallo Iam, da Alesa, Sydera, Università dell'Aquila e Ata (Associazione tecnica dell'Automobile).

Ma perchè questi partner hanno pensato di realizzare il Ducato ibrido bimodale?

Il progetto "Veicoli innovativi a ridotte emissioni per il trasporto urbano merci e persone" - ha spiegato il direttore del Polo Trivilino - nasce in un contesto di analisi dei trasporti e della logistica in Italia ed Europa dal quale emerge che i veicoli commerciali hanno un impatto sempre più pericoloso sull'ambiente, specie in riferimento alla mobilità urbana dell'ultimo miglio. Basti pensare che nel 2009 il trasporto su strada ha assorbito il 23% dei consumi finali di energia e che, con le stesse abitudini di oggi, la quota di emissioni di inquinanti energetici sarebbe devastante: +40% entro il 2030, + 50% entro il 2050.

Da qui l'esigenza di creare - a basso costo - un mezzo che conservi gli elementi di funzionalità ed efficienza ma riduca, allo stesso tempo, l'impatto sull'ambiente. Un'operazione 'favorita' sul nostro territorio proprio dalla produzione del Ducato che, pur in una situazione generale di crisi, ha mantenuto alti gli standard produttivi.

Presentazione La mobilità urbana delle merci

Antonio Di Nunzio ha invece illustrato le caratteristiche del Ducato ibrido bimodale, che utilizza indifferentemente - e per volontà dell'autista - i due motori (vedere presentazione sotto).

Scheda presentazione Veicoli Innovativi

Presentazione PROGETTO VEICOLI INNOVATIVI A RIDOTTE EMISSIONI PER IL TRASPORTO URBANO MERCI & PERSONE

I tempi di realizzazione? Praticamente ultimati, visto che al progetto si lavora da tre anni, e sarà concluso entro fine mese. E chissà che i ragazzi dell'Itis di Lanciano, una volta conclusi gli studi e avviate le proprie professionalità, potrebbero aver bisogno proprio di quel Ducato 'trasformato' di cui hanno assistito alla presentazione ufficiale.

L'ARTICOLO PUBBLICATO SU "IL CENTRO"

Il Centro 7 maggio 2014 - ducato bimodale I SERVIZI DI TELEMAX

 

LE FOTO DELLA PRESENTAZIONE

                      Veicoli innovativi
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* http://www.innovazioneautomotive.eu/privacy-policy-e-uso-dei-cookie/

*

Accetto