JobOrienta 2013, l’Its di Lanciano e il Polo Automotive hanno fatto goal!
Share

Ancora una volta il Polo Innovazione Automotive d'Abruzzo è stato protagonista di JobOrienta, la Mostra-Convegno nazionale dedicata a Orientamento, Formazione, Scuola, Lavoro che si è svolta dal 21 al 23 novembre scorso a Verona.

Siamo stati a Verona venerdì scorso, per parlare dei corsi Its di Lanciano e, soprattutto, per raccontare come - e perchè - quando scuola e impresa si 'avvicinano' si possono creare le condizioni per dare ai giovani un futuro, una prospettiva, un'opportunità concreta.

"Quando impresa e scuola fanno goal! Reti eccellenti scuola-impresa e Start up di Poli tecnico-professionali".

Di questo ha parlato Raffaele Trivilino, coordinatore del Polo Innovazione Automotive (qui una nostra intervista di qualche tempo fa) che è intervenuto alla convention nazionale delle reti scuole-impresa portando proprio l'esempio dei corsi Its di Lanciano, che proprio in questi giorni stanno per ripartire con il nuovo profilo territoriale "Supply Chain" (ne abbiamo parlato qui)

Raffaele Trivilino (primo a destra) interviene a Job&Orienta 2013

Raffaele Trivilino (primo a destra) interviene a Job&Orienta 2013

Job&Orienta 2013 è stata l'occasione per fare il punto sugli istituti tecnici superiori a tre anni dallo start up. Sono state presentate testimonianze di giovani neodiplomati e di imprenditori e video realizzati dagli ITS. Ma JobOrienta 2013 è stata anche l'occasione per lanciare le nuove prospettive e opportunità.

In particolare, Raffaele Trivilino ha puntato i riflettori sulle opportunità che l'Its di Lanciano (con i due corsi già attivi, e un terzo che partirà a gennaio) offre ai giovani 

"I corsi proposti sono innovativi  - ha spiegato - perché derivano dall’analisi dei nuovi scenari strategici in termini di innovazione in costante evoluzione delle nuove aziende globalizzate del settore automotive (ecoefficiency, green energy, materiali innovativi, qualità dei processi e tracciabilità)". Trivilino ha poi aggiunto che "la presenza congiunta delle imprese, insieme all'università ed alle scuole tecniche, garantisce la concretezza del trasferimento di competenze dal mondo produttivo e dalla filiera formativa verso gli studenti, costruendo un sistema di alternanza scuola-lavoro. Sia la formazione post-diploma, che l'orientamento e la formazione continua, pertanto - ha ribadito il coordinatore del Polo - divengono risorse sinergiche per il Polo Innovazione e per il Campus che offrendo esperienza, ottengono capitale umano preparato ad affrontare il mondo del lavoro".
Il pubblico presente al convegno di "Job&Orienta 2013"

Il pubblico presente al convegno di "JobOrienta 2013"

Trivilino ha poi raccontato i primi esiti dei corsi Its già attivi a Lanciano, soprattutto rispetto agli sbocchi professionali.

A novembre 2013, infatti, ci sono già state importanti opportunità per gli allievi.

In particolare:

n. 1 contratto di apprendistato, Azienda: Gruppo Argirò SAS, progettazione e costruzione macchine; Mansione: (distaccato in Denso Manufatoring) Dipartimento nuove tecnologie

n. 1: contratto part-time,  Azienda: D'Angelo Antonio srl, smaltimento rifiuti; Mansione: amministrazione- ufficio acquisti;

n. 1: contratto di tirocinio formativo, Azienda: I.M.M. Hydraulics SpA, progettazione, realizzazione tubi idraulici;   Mansioni: area qualità;

n. 1: contratto a termine, Azienda: Global Service srl, progettazione e manutenzione impianti elettronici; Mansioni: area manutenzione;

n. 1: contratto di tirocinio, Azienda Fater SpA, prodotti assorbenti per la cura della persona; Mansioni: area produzione

n. 4: test di selezione (1 fase) per contratto di apprendistato presso ENEL SpA

Inoltre, tutti gli allievi sono coinvolti in un programma di career meeting con aziende multinazionali e locali del settore MECCANICA - AUTOMOTIVE organizzato da ADECCO ITALIA.

Nel suo intervento, Raffaele Trivilino ha anche fatto una fotografia che mette a confronto i dati dell'Its di Lanciano con quelli nazionali.

Dal confronto della “composizione della domanda” tra i dati nazionali (riferiti alle medie totali degli ITS e alle medie per la sola Area Made in Italy) e quelli relativi al 1° e 2° corso dell’ITS di Lanciano, emerge evidente un dato significativamente maggiore riguardo al numero di “domande di iscrizione pervenute”, dovuto evidentemente alla intensa azione di informazione e orientamento realizzata sul territorio. Anche i parametri “candidati che effettivamente hanno sostenuto la prova” e “ammessi” risultano essere maggiori, tra i  7 e i 12 punti, rispetto a quello nazionale medio riferito all’AREA: Made in Italy, così come per i frequentanti; al momento leggermente superiore risulta il valore dei ritirati (9) rispetto al valore medio di 4 del dato nazionale.

22_10_are_f1_195_1_resize_526_394

Trivilino, nel corso di JobOrienta, ha anche presentato i due nuovi corsi dell'Its di Lanciano:

Tecnico superiore per l’innovazione di processi e prodotti meccanici (orientato alla gestione approvvigionamenti per la produzione - supply chain) - Corso orientato a formare personale specializzato a collaborare alla gestione delle nuove necessità della catena del cliente/fornitore che le aziende devono adottare per mantenere il loro livello di competitività. Inoltre, deve saper utilizzare i nuovi supporti informatici e conoscere le logiche del Material Requirement Planning (MRP) (scadenza Bando iscrizioni 20/11/2013; n. di domande pervenute: 74).

Tecnico superiore  per l’automazione ed i sistemi meccatronici (orientato all’ICT e meccatronica). Corso orientato a formare personale specializzato a collaborare alla gestione dei sistemi informatici e telematici sempre più presenti nelle aziende, con particolare attenzione alle implicazioni nel campo della sicurezza e dell'ambiente (programmato per 2014-2015).

L'Its di Lanciano, ha ricordato infine il dottor Trivilino, propone anche numerose attività collaterali.

Attività a favore dei giovani

Attività orientamento rivolto agli allievi delle 4 e 5 classi delle scuole e delle loro famiglie realizzato con il contributo delle imprese.

Attività di formazione su competenze strategiche: Comunicazione, Problem solving, lavorare in gruppo/team buiding, etc. (con il coinvolgimento delle aziende)

Potenziamento della lingua inglese: Sperimentazione progetto ILearnEnglish student card con utilizzo di docenti madrelingua e piattaforme on-line (rivolto alle classi 3 e 4: 145 alunni coinvolti di 3 scuole tecniche)

Potenziamento delle materie tecniche -  anche con il coinvolgimento delle aziende

Attività a favore del sistema delle imprese

Aggiornamento competenze trasversali – moduli di informazione/aggiornamento su tematiche trasversali specifiche (Public speaking, Project management, Introduzione all'Innovation Audit, approccio del cooperative learning, Decision Making, Conflict Resolution, Problem Solving, approccio al Project management, etc.).

Formazione congiunta (tutor – allievi) percorso di Collaborative learning: fornire competenze per attivare/implementare una modalità di apprendimento che si basa sulla alorizzazione della collaborazione all'interno di un gruppo.

QUI potete consultare la presentazione completa dell'intervento di Raffaele Trivilino.

In questo video, invece, l'intervento di Raffaele Trivilino, coordinatore del Polo, a JobOrienta 2012

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* http://www.innovazioneautomotive.eu/privacy-policy-e-uso-dei-cookie/

*

Accetto